NOTA: Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili.

se NON cambia le impostazioni del browser l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Indice articoli

La CRETA

Prima di guidare il Lettore alla conoscenza della nuova chiesa di S.Giovanni Battista alla Creta, è opportuno dire qualcosa sul Territorio. 
 
 
Nel documento ufficiale, con cui il Card. Giovanni Battista Montini Arcivescovo di Milano, dichiarava la nascita della Parrocchia di S.G.B. si legge: «Nella zona a sudovest di Milano detta Cascina Creta, il Piano Regolatore prevede un intenso sviluppo di costruzioni ad uso abitazione, in gran parte già realizzate». (Canc. N. 1357/58-pr. Gen.).
 

Il testo del documento sembra evidenziare che il nome «Creta» non derivi dalla cascina ma da una zona su cui sorse, non sappiamo quando, la cascina che ne prese il nome. Non si è lontani dal vero se si ipotizza che il nome Creta sia derivato alla zona dalla presenza di una terra adatta a costruire mattoni, una terra giallastra che si trova ancora oggi a una profondità di mezzo metro, detta in milanese «terra crea» e più brevemente «crea», in italiano: creta.

 creta1800.jpg creta2000.jpg 
   
La zona Creta, come si può rilevare da una vecchia carta geografica del secolo scorso in cui è pure segnata la Cascina Creta, si estendeva più o meno sull’attuale zona occupata dalla Parrocchia di S.Giovanni Battista.  
Si comprende allora come al nome della chiesa e della Parrocchia dedicata a S.Giovanni Battista si aggiunse «alla Creta»; cioè, nella località della Creta. Anche per una ragione pratica: distinguere la nuova Parrocchia dalle altre due dedicate allo stesso Santo incluse nel territorio del Comune di Milano.
pastedGraphic.jpgQuel nome «Creta» che probabilmente, con l’incalzare della città, sarebbe scomparso o sarebbe restato solo un ricordo per documenti di archivio, con la nascita della chiesa di S.Giovanni Battista e della Parrocchia e di una Piazza omonima, è risorto ad una vera vita nuova e destinato a perpetuarsi nel tempo.
Anzi, per uno di quei fenomeni tipicamente popolari che tendono a ridurre i nomi e le diciture troppo lunghe e complesse, sia la chiesa che il territorio della Parrocchia, come alcune sue strutture: il salone Teatro, la Compagnia teatrale, il Centro Culturale, si chiamano semplicemente «La Creta».
Un richiamo questo della «Creta» come terra che ha un suo fascino: come ad attingere alle origini saggezza di vita; la coscienza di essere terra e di dover tornare alla terra.