NOTA: Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili.

se NON cambia le impostazioni del browser l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
 

(02 41 53 404

e-mail  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

inizio spettacoli 
ore 21
INGRESSO:
intero 10.00 euro
ridotto 8.00 euro 
(FINO AI 18 ANNI E OLTRE I 60)

 

strumenti musicali a cura di Maurizio Parola

parola
tf 331 44 86 516

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Camomilla a colazione

di Umberto Castaldi

 

Compagnia Il Vernacolo di Monza

t1

A comandare nelle famiglie sono sempre le donne! Ma di mezzo c’è l’amore, quello tra la giovane e bella Angelina e il suo novello sposo Enrico, una relazione contrastata in tutti modi dalla madre della sposa, donna cocciuta e tirannica ma anche dotata di grande furbizia


L’astuta matriarca, dal canto suo, ne combinerà di tutti i colori. Ma alla fine tutto si risolve nel migliore dei modi.

 

Passami la mitria 

di Clizia Gurrado

 

Sagome Teatro 

t2

Storia divertente, visionaria e surreale di una gran signora, un’imponente badessa, una monumentale futura papessa che non ci vede più dalla fede e prende l’altare dritto per i quattro angoli e va dritta al suo obiettivo: indossare la mitria vescovile e dire messa in una chiesa piena di gente.

e

 

Dio che ridere

di Jackie Dorning

 

compagnia Comediant di Milano

 Locandina Time Lapse La Creta
Giornata pesante per la psicologa Miriam: una figlia irraggiungibile e un paziente che vorrebbe immediatamente mettere alla porta. Scontroso, egocentrico, bizzarro e misterioso, le chiede di occuparsi della sua profondissima crisi: senso di frustrazione e consapevolezza di non averne mai azzeccata una. Il povero signor D sembra sull'orlo della disperazione, cerca appigli e scuse ma Miriam gliele canta chiare, smontando tutti gli alibi e ribattendo, colpo su colpo, le pretese di chi si sente un Dio.

 

Fumo negli occhi

Commedia brillante in due atti di  Faele e Romano 
(Adattamento di R. Lussignoli) 

 

Compagnia

La Strana Famiglia

 

 

 

Milano Criminale anonima Locandina

Apparire invece che essere... La trama di questa commedia, con un giusto equilibrio tra humor, ironia e sarcasmo, è ambientata negli “anni sessanta”,  tutta giocata sugli equivoci e sulla voglia di apparire della moglie protagonista, Teresa. Della famiglia fanno anche parte il nonno delizioso e una cameriera, la dirimpettaia che è il “chiodo fisso” di Teresa e una brava coppia di ladri molto improbabili ed in fine il marito, inizialmente vittima della moglie


 

Michelangelo, il giudizio

testo e regia di Giovanni Moleri

 

 

Teatro dell'Aleph

 

 

 

 Locandina Teatro Nodo Se canten i gaijnn jpg 001

Lo spettacolo presenta l’artista intento a svolgere il suo lavoro sul Giudizio Universale nella Cappella Sistina. Michelangelo si scontra con problematiche che lo renderanno unico, con la natura vera del suo mestiere e la presenza misteriosa del Dio della storia