NOTA: Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili.

se NON cambia le impostazioni del browser l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Compagnia Teatrale «La Creta»                                          Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 La storia

La compagnia teatrale amatoriale «La Creta» nasce nel 1979 per iniziativa di Giuseppe Cattaneo, detto Peppino, che raccoglie un gruppo di persone amanti del teatro, in buona parte appartenenti all’omonima parrocchia. Uno degli scopi principali della compagnia è quello di divertire e intrattenere, educando a valori che siano in coerenza con una visione cristiana della vita.
Dal 1986 Sabato Punzi, già attore della compagnia fin dalla sua fondazione nonché regista di alcune messe in scena nei primi 10 anni di vita de «La Creta», subentra ufficialmente a Peppino Cattaneo nella direzione della compagnia e porta nel lavoro un’attenzione particolare all’uso della dizione e dell’intonazione della voce, quali strumenti per trasmettere messaggi al di là delle parole.
Dscf3112.jpg
Nel giugno 2004 Sabato Punzi affida a Norman Pavelka, già attore principale in “Knock”, la regia dello spettacolo della stagione 2004-2005. Nella preparazione dello spettacolo “Hotel dei due mondi” di Eric-Emmanuel Schmitt, la compagnia sperimenta un tipo di recitazione più “viva”, più “vera”, con un’attenzione maggiore all’evoluzione dei sentimenti provati dagli attori sul palco nello sviluppo della trama.

Attualmente, il regista è Micaela Turrisi.


Gli attoriDscf3114.jpg

Nel corso degli anni, accanto al “nucleo storico” di componenti, un certo numero di teatranti – sempre più spesso anche esterni alla parrocchia – si sono alternati di volta in volta, entrando o uscendo dal gruppo, a seconda delle disponibilità e degli impegni personali. Attualmente la compagnia può contare sulla presenza, piena o parziale, di una dozzina di persone, rappresentanti diverse fasce di età. Alcune collaborazioni hanno permesso scambi di attori – sia dati che presi in prestito – con altri progetti teatrali sia amatoriali sia professionali.  


  

  

 

Il Repertorio

 Tra i primi titoli messi in scena ricordiamo:Dscf3102.jpg
“L'uomo dal fiore in bocca” di Pirandello, in occasione dell'inaugurazione del Centro Culturale «La Creta»; “Da giovedì a giovedì”, “Non ti conosco più”, “Trenta secondi d'amore” di A. de Benedetti; “Tredici a tavola” di Sauvageon; “Il complesso di Filemone” di Jean Bernard Luc; “La sconcertante Signora Savage” di John Patrick;

Gli ultimi testi rappresentati dalla compagnia in ordine di tempo sono stati:

 

“Spirito allegro” di Noel Coward, 1995;
“Paparino” di Dino Falconi, 1996;

“L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde, 1997;
“Harvey” di Mary Chase, 1998;
“I due signori della signora” di Felix Gandera, 1999;
“Non te li puoi portare appresso” di G. Kaufman e M. Hart, 2000;
“Cani e gatti” di E. De Filippo su testo di E. Scarpetta, 2001;
“La moglie nel cassetto” di Rina Breda Paltrinieri, 2002;
“Knock o il trionfo della Medicina” di Jules Romain, 2003;
“Il vero ispettore Hound” di Tom Stoppard, 2004.
« Hotel dei due mondi » di E.E. Schmitt, 2005
« Aria di Famiglia » di A.Jaouy e J.P. Bacri, 2006
« André le Magnifique » di I. Candelier, 2007
« Sotto gamba » di P. Levrey, 2008
« Trappola Mortale » di Ira Levin, 2009
« Teatro senza animali » di J.M. Ribes, 2010

IMG 6881

  • Top Dogs di Urs Widmer, nel 2011
  • Happy Family di A. Genovesi, nel 2012
  • Assemblea Condominiale, di G. Darier, nel 2013
  • 2014 : Sonno di E. Luttman
  • 2015 : Non tutti i ladri vengono per nuocere – I cadaveri si spediscono e le donne si spogliano di Dario Fo
  • 2016: Don't drink the water di Woody Allen
  • 2017: Rumors di N. Simon
  • 2018: Toccata e fuga di Derek Benfield
  • 2019: Follia d'ufficio di Alessandro Martorelli
  • r4

compagnia_lacreta.jpg